Per terra o per mare, la ristorazione perfetta inizia dal taglio

​Innovazione, tecnologia e professionalità rappresentano per Eurosteel le basi per ottenere l’eccellenza in tutte le proprie lavorazioni, con precisione e attenzione ai dettagli. Attività svolta con sistemi di produzione all’avanguardia, tra cui 3 impianti di taglio laser a fibra Cy-Laser, coi quali l’azienda realizza particolari destinati soprattutto al settore della grande ristorazione alberghiera e navale.

Vi proponiamo un estratto dell’articolo completo che potete leggere cliccando sulle immagini qui sopra. 

«Siamo partiti con una punzonatrice, una cesoia e una presso piegatrice – racconta Luca Peruzzetto, CEO di Eurosteelpoi, nel 2010 l’incontro decisivo con Cy-Laser. Abbiamo acquistato il primo laser in quello stesso anno, quando ancora attorno alla fibra ottica regnava l’incertezza.” Peruzzetto parla di una svolta che ha sostanzialmente cambiato il modo di lavorare all’interno della sua azienda, soprattutto dal punto di vista produttivo, registrando dopo l’acquisto del primo laser Cy-Laser, un CY2D HL4020, un significativo incremento degli ordini.

Per quanto riguarda il settore del bianco Eurosteel realizza banchi da lavoro in acciaio inox per cucine professionali inserite all’interno di navi da crociera. La soddisfazione della scelta effettuata con l’acquisto del primo laser, avvenuto nel 2010, ha determinato il citato aumento ordini che hanno convinto l’azienda all’ulteriore integrazione, nel 2015, di un altro laser CY2D HL3015 con banco di taglio 3.000 x 1.500 mm, e nel 2018 di una macchina ancora più grande, la CY2D HL6025 con banco da 6.000 x 2.500 mm. «Grazie a quest’ultima – rileva Peruzzetto – riusciamo a offrire un prodotto di elevata qualità. Nella realizzazione di banchi da cucina così grandi, infatti, arriviamo a produrre un pezzo unico eliminando la necessità di saldature successive».

Quali i punti di forza delle macchine più apprezzati e quali i motivi?

I principali punti di forza degli impianti forniti da Cy-Laser apprezzati da Eurosteel sono gli stessi di quelli ben accolti dai propri clienti: qualità del prodotto e soprattutto la riduzione dei costi dello stesso, considerata appunto la diminuzione dei tempi di realizzazione. «Se pensiamo – conclude Peruzzetto – che i nostri tre laser lavorano ininterrottamente per almeno 9 ore al giorno, il fatto che non si siano mai presentati problemi meccanici è una garanzia che ci spinge ad affidarci sempre a Cy-Laser. A parte le manutenzioni ordinarie, in dieci anni non c’è mai stato il bisogno di manutenzioni meccaniche. Addirittura, sulla CY2D HL4020 abbiamo cambiato i vetrini solo due volte in due anni, mentre per quanto riguarda le lenti viaggiamo sui cinque anni di media per lente. Per noi questo è assolutamente sorprendente come lo è ancora di più il significativo incremento di produzione».

www.eurosteel.tv